07
Mar

Zucchi: spazi urbani devono essere in grado di evolvere con i nuovi stili di vita

La città come contenitore e come generatore di vita e di nuovi bisogni. Così l’architetto milanese Cino Zucchi, uno dei cinque team leader scelti da FS Sistemi Urbani, ha definito lo spazio urbano, nel suo aspetto attuale e in quello possibile futuro. “Il dibattito sull’assetto futuro degli scali ferroviari di Milano ha generato alcune riflessioni sui requisiti generali di un ambiente urbano – spiega Zucchi -, che deve essere capace di evolvere di pari passo con gli stili di vita dei cittadini. Gli usi, più che generare il programma per la città che verrà, ne collaudano ogni giorno le potenzialità. Il disegno dei luoghi pubblici costituisce la trama che permette la continua metamorfosi della realtà metropolitana”. La staticità della realtà fisica gioca quindi in questo processo, secondo larchitetto, il doppio ruolo di limite e di pregio, aiutando a riflettere sui gradi di libertà esistenti tra la forma della città e le vite che ospita.